Trentino Wellness Blog Trip Day 2: il sogno continua sotto la neve.

Se ogni giorno ha un colore, quello del day 2 del Wellness Blog Trip è sicuramente il bianco: bianco come il latte del Caseificio Turnario, bianco come la neve che è fioccata leggera su di noi, bianco come la soffice spugna dei teli della SPA.

Lucky e Becco, mascotte del Trentino Wellness Blog Trip

La giornata inizia presto, e tutti al risveglio abbiamo lo stesso pensiero: “Speriamo che oggi nevichi”. Desiderio esaudito: usciamo dall’HotelKristiania diretti al Caseificio Turnario e i primi piccoli fiocchi di neve iniziano a scendere lenti e silenziosi.

Al Caseificio, il profumo di latte caldo ci avvolge. Guardiamo il casaro Bruno lavorare e lo ascoltiamo mentre ci racconta che il Caseificio Turnario di Peio è l’ultimo rimasto in Trentino e che il casolet che qui si produce è un Presidio Slow Food.

Più tardi, nella sua fattoria, ci aspetta Pino insieme a tutti i suoi animali. Le sognatrici conoscono finalmente Beethoven, Sebastian e Cindy, e poi il cagnolino Lucky e il piccolo Becco, diventato la mascotte del gruppo.

Col passare delle ore il paesaggio si fa sempre più candido, il rumore dei nostri passi sempre più attutito dalla neve. Atmosfera perfetta per salire in quota! Prendiamo la famosa e nuovissima funivia di Peio 3000 insieme a Renzo, Guida Alpina, e Zefiro, Maestro di Sci.

Le piste da sci sono ancora chiuse, in cima siamo soli in un’atmosfera quasi surreale. Le nostre compagne di viaggio si guardano intorno con gli occhi che brillano e scattano molte foto che condivideranno con chi le segue. Per loro il viaggio è condivisione delle esperienze, non lo dimenticano mai.

Scendiamo di quota fino a 2400 per un pranzo in rifugio a Lo Scoiattolo. Il calore della stube fa subito le guance rosse a tutti, che diventano più rosse al primo sorso di vino e alla prima forchettata di polenta calda.

Indulgiamo a tavola per un bel po’, star dentro al caldo mentre fuori nevica è così piacevole che non ce ne andremmo mai. L’unico pensiero che ci convince a ridiscendere a valle è quello dei trattamenti benessere che ci attedono al centro Acquaviva dell’Hotel Kristiania :-)

Michela “Per me, il centro benessere Acquaviva aveva pensato ad un trattamento viso all’ossigeno con maschera alle erbe alpine. Mi hanno fatta sdraiare su di una poltrona massaggiante mentre l’ossigeno preparava la pelle e permetteva al trattamento di penetrare  in profondità, nutrire ed idratare il mio volto ^__^ Mentre ero “impomatata” mi hanno coccolata con un massaggio ai piedi, mentre la  poltrona continuava a “sciogliere le mie tensioni”. E’ stato delizioso e l’odore balsamico delle erbe alpine era rinvigorente! A seguire, idromassaggio e bagno turco in solitaria nella SPA Suite, un gioiellino romantico con letto praticamente tondo. Mi hanno spento le luci e vedevo nevicare fuori. Avere la possibilità di farsi un regalo del genere, per una coppia, credo sia il massimo del relax e della sintonia ♥”

Elena “Il regalo che il team Acquaviva mi ha riservato è stato un massaggio ossigenante di 25 minuti abbinato a un trattamento viso all’olio di argan. Le avvolgenti mani di Alessandra mi hanno rimesso in sesto ogni muscoletto stressato. In più bagno al vapore con erbe alpine e idromassaggio alla vaniglia, il mio olio essenziale preferito. ♥”

Federica G. “Per me un massaggo ai burri vegetali di produzione del centro Acquaviva. Come profumazione ho scelto le erbe alpine, una vera coccola aromatica. Il massaggio è stato profondamente rilassante e, allo stesso tempo, energizzante.”

Valentina  “Per me come per Federica, massaggio di un’ora (o forse ore..ho perso la cognizione del tempo) ai burri vegetali. Il massaggio è stato bellissimo, rilassantissimo e ringrazio Charma per la sua bravura :) per me era la prima volta in una spa, quindi non potete immaginare la felicità! Bellissimo anche l’idromassaggio esterno *-* il personale inoltre è stato gentilissimo :)”

Federica P. “Spa Suite con bagno turco peeling alle erbe per il corpo e al miele per il viso, vasca  idromassaggio e massaggio ossigenante al corpo e trattamento specifico per il viso. Il tutto condito da chiacchiere, tisane e relax. Guardando la neve che cadeva lenta fuori mi sembrava di essere in paradiso ^_^”

Dopo tutto questo benessere, per rendere la giornata perfetta mancava solo la cena da Pino e Agnese al Ristorante St. Hubertus a Peio Fonti e il dopo cena al Virgin Pub per ballare e divertirsi fino a tardi.

Come canta Lou Reed, “Just a perfect day” …un giorno perfetto in Trentino. Il day 3 non è da meno, lo rivivremo insieme domani, seguiteci!