SAPORE DI SALE… SAPORE DI MONTAGNA! Un viaggio alla scoperta dei trattamenti al sale in Trentino!

E’ arrivata l’attesissima primavera e con i primi caldi ci si veste un po’ più leggeri per godere dei tenui raggi del sole! Ma ahimè  l’inghippo è sempre dietro l’angolo! Risultato?! Il raffreddore e la tosse hanno colpito! Bisognerebbe rigenerarsi al mare godendo del clima marino, della salsedine, dello iodio per ritornare più in forma che mai! Ma siamo in montagna e la soluzione migliore qual è?! Trattamenti benefici al sale!

“Sapore di sale, sapore di mareeee che hai sulla pelle, che hai sulle labbra…” ed è con questa magnifica canzone che io e la mia amica Elena partiamo per il nostro weekend rigenerante. Ovviamente se avessimo voce la canteremmo a squarcia gola, come sempre… ma non disponendone ci limitiamo a dei gemiti che assomigliano più a dei latrati! La direzione non è né la Liguria, né la riviera adriatica… bensì Madonna di Campiglio, in Val Rendena all’ Hotel Spinale, che scopriamo con piacere offrire trattamenti esclusivi al sale per la prevenzione della salute. Mentre percorriamo la strada, ripenso agli antichi detti di mia nonna: “Aprile… non ti svestire!” Peccato che siamo a marzo, ma l’antico detto ha fatto funzionato lo stesso! 😉 D’altronde come si può resistere a questo piacevole clima primaverile e a paesaggi mozzafiati?!

Lo ammetto all’inizio sono un po’ scettica su questa idea che ha avuto Elena di affidarci completamente al sale per curare i nostri malanni: ho sempre sentito che il sale è causa di ritenzione idrica, di pressione alta etc. ma alla fine come al solito Elena con una delle sue perle “se manca il sale, ogni trattamento poco vale” riesce a convincermi! 😉
Mezze raffreddate e con una fortissima tosse, arriviamo all’ Hotel Spinale e a giudicare dalla faccia della receptionist sembriamo due appestate: un buon auspicio per il nostro weekend! Decidiamo quindi di buttarci nel raffinato ed esclusivo centro benessere “Il sale della vita” che scopriamo offrire trattamenti specifici al sale marino: l’antico “oro bianco” che contiene importanti minerali ed oligominerali come solfati, magnesio, calcio, potassio, iodio che possono variare a seconda della provenienza del sale!

Iniziamo il nostro percorso con l’Haloterapia, partendo proprio dalla grotta del sale: una cabina che funge da “aerosol gigante” dove vengono nebulizzate particelle saline utili per le persone con problemi alle vie respiratorie (ogni riferimento è puramente casuale). 😉 Scopriamo che l’Haloterapia, è importantissima in quanto rinforza le difese immunitarie, contrasta sinusiti, laringiti bronchiti e chi più ne ha più ne metta!

Passiamo poi alla balneoterapia, immergendoci in idromassaggio avvolte da acqua calda ad una temperatura di 30/35°! Assaporiamo un’alta concentrazione di minerali e sali provenienti da tutto il mondo: un benessere sulla nostra pelle che dura circa 20 minuti, dove l’azione del sale è soprattutto antinfiammatoria, mineralizzante e disinfettante! Terminiamo il nostro percorso di benessere, con un bel bagno al vapore e uno scrub con i sali del mondo, utile per creare il ricambio delle cellule dell’epidermide, favorendo la circolazione superficiale.

Il nostro weekend è giunto quasi alla fine e devo dire che per una volta Elena ha avuto proprio ragione! Mi sento molto meglio e non ho più neanche un filo di tosse! Entriamo in macchina, lasciandoci alle spalle la Val Rendena e le maestose Dolomiti e ripartiamo direzione casa, con sottofondo  la canzone che ci ha accompagnato per tutto il weekend “Sapore di saleeeeeeee, sapore di mare…”: questa volta però cantata a squarcia gola! 😉

Beh alla fine lo ammetto: aveva ragione Elena “Non tutto il sale vien per nuocere!” E voi cosa ne pensate? Avete mai provato trattamenti al sale?