Ricette fresche di primavera dal Trentino

Il sole che illumina il profilo delle Dolomiti, che si fonde nel cielo celeste. I laghi di Garda e di Levico che ritornano a splendere tra i prati verdi e i primi timidi fiori. In Trentino, è iniziato il risveglio della natura e dei nostri sensi, che ci mette di buonumore e influenza le nostre scelte in cucina! Travolgenti emozioni che hanno coinvolto anche la nostra Meggy! Inizia il racconto delle sue ricette fresche di primavera: la panna cotta al lime!

Quest’anno la primavera si sta facendo attendere. Io però non mi perdo d’animo e ogni mattina aprendo le finestre inspiro a pieni polmoni per sentire se il profumo dell’aria è cambiato, se mi racconta di fiori che stanno per sbocciare, foglie che tornano verdi e tenera erbetta che spunta dai residui dell’ultima, abbondante, nevicata.

 Resto incantata nel vedere il risveglio della natura, le primule che colorano i pendii lungo la strada che percorro ogni giorno, la fioritura dei meli che riempie la vallata fino a poco tempo prima ricoperta di brina, le rondini che tornano a casa dopo aver svernato al caldo. Ieri è ufficialmente iniziata la mia stagione preferita che spero si manifesti prestissimo in tutta la sua ammaliante bellezza. Mentre aspettiamo gustiamoci assieme un dolce profumato che sarà un must della mia bella stagione.

Ingredienti per 6 porzioni:
500 ml di panna fresca
Le zeste di 2 lime intere o grattugiate finemente
2 e ½ fogli di colla di pesce
100 gr. di zucchero a velo

Preparazione:
mettere i fogli di colla di pesce in un piatto ad ammorbidire con 2 dita di acqua tiepida. Portare la panna, con le zeste di lime, a leggera ebollizione in un pentolino antiaderente alto, spegnere quindi il fuoco, incorporare lo zucchero a velo mescolando con una frusta, aggiungere quindi la colla di pesce strizzata e continuare a mescolare bene con la frusta. Trasferire il composto (togliendo le zeste se lasciate intere) in pirottini di alluminio, lasciare raffreddare e mettere in frigo per almeno 4 ore. Servire con una coulis di frutto della passione ottenuta setacciando la polpa del frutto con un colino per privarla dei semi, calcolandone mezzo a persona, oppure con una leggera salsa al miele ottenuta scaldando 3 cucchiai di miele in un padellino stemperati con un cucchiaio d’acqua.

Quale è la vostra ricetta di primavera?

 

Guest post by Meggy www.gossipgrill.it

Altre ricette del Trentino e della tradizione le puoi trovare in tutti gli Hotel & Resort Vita Nova