Pranzo di Natale: ricette dal Trentino

La neve scende lenta e continua in Trentino, riportando ogni cosa alla sua essenza e rallentando i ritmi della nostra quotidianità, che si fanno improvvisamente più rilassati e sereni. In queste giornate, c’è chi ha voglia di lasciarsi coccolare in qualche centro benessere tra le montagne trentine, e chi sente maggiormente l’esigenza di stare a casa, circondato dagli affetti più cari…per iniziare a pensare a come festeggiare il Natale nel migliore dei modi. La nostra Meggy, neo concorrente di Masterchef, ci viene in aiuto con un secondo piatto perfetto per la Vigilia di Natale: arrosto di maiale in crosta, con senape dolce, porcini e pancetta affumicata.


Con il conto alla rovescia al Natale che corre inesorabile, proseguono le mie proposte per un “Menù delle Feste goloso”, veloce e facile.
Dopo l’antipasto, continuiamo con un secondo corposo e completo nei gusti e nel contorno, se accompagnato da crocchette di patate, ma anche purè o patate al forno, magari assieme ad una fresca insalata mista.
Questo piatto è un omaggio alle mie montagne. E’ un omaggio alle baite, ai prati, ai funghi e ai fiori, all’autunno e all’inverno, alla rugiada e agli aghi di pino.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
1 kg di lonza di maiale
burro chiarificato
salvia & rosmarino
1 cf pasta sfoglia
(sostituibile con una sfoglia fatta a mano e aromatizzata con polvere di funghi)
senape dolce
300 gr. di funghi porcini freschi o surgelati (sostituibili con gli champignon)
80 gr di pancetta affumicata a fettine (sostituibile con speck o prosciutto cotto alle erbe)
4 spicchi d’aglio
1 uovo


PREPARAZIONE:
incidere la carne in 3 punti e farcire le cavità con gli spicchi d’aglio. Rosolare bene a fuoco medio in abbondante burro chiarificato assieme a salvia e rosmarino per una mezz’ora. Nel frattempo saltare i funghi con olio e aglio, salare e frullare fino ad ottenere una purea non troppo liquida. Quando la carne sarà dorata su ogni lato, adagiarla in mezzo alla sfoglia e procedere spennellando la parte superiore dell’arrosto con abbondante senape dolce e poi con la purea di porcini, rivestendo infine l’arrosto con la pancetta a fettine. Chiudere poi bene l’involucro di sfoglia sigillando i bordi, bucherellandone la superficie, spennellare poi con un tuorlo d’uovo sbattuto. Infornate a 200° per 30 minuti circa. Per verificare la cottura tagliare un’estremità dell’arrosto, la carne deve restare leggermente rosea, ma se risultasse ancora al sangue, infornare nuovamente a 150° (per evitare che la sfoglia si bruci) per 10 minuti.

Vi piace come ricetta? Fateci sapere i risultati …
Qual è il vostro piatto tipico per le feste? Siamo curiosi!

Guest post by Meggy magpiekitchen.wordpress.com

Altre ricette del Trentino e della tradizione le puoi trovare in tutti gli Hotel & Resort Vita Nova

Crediti fotografici: Meggy