La Polenta Concia, una ricetta di Nonna Tullia

Amo il Trentino per molte ragioni, una di queste è che qui si fanno sempre incontri memorabili.

Nonna Tullia, classe 1924, è una trentina verace della Valle di Gresta, zona rinomata per la produzione degli ortaggi. E’ molto legata alla sua valle e quando si è sposata con un bel giovane di Loppio, paese della parte bassa della valle, trasferirsi le è costato molta fatica. La sua terra però l’ha portata con sè e l’ha messa ogni giorno in tavola, con ricette di famiglia speciali e uniche. Sua nipote mi racconta: “Mia nonna era una Zigherana, una di quelle donne che una volta facevano le sigarette, i sigari e i toscani fatti a mano, nella manifattura tabacchi di Rovereto, ma la sua vera passione è sempre stata la cucina. Prepara ancora  le  sue specialità per figli e nipoti, e quelle sono grandi giornate per tutti noi.”

Tra le sue ricette, ce n’è una che più delle altre rende omaggio alle sue origini: è la Polenta Concia, che ha come ingrediente principale le famose patate della Valle di Gresta.

POLENTA CONCIA (Polenta di patate)

Ingredienti (per 6 persone)

  • 2 chili di patate della Val di Gresta  (o patate a polpa bianca)
  • 1 etto di burro
  • 1 etto di farina bianca o gialla
  • 1 cipolla
  • Acqua, latte e sale

Tempo  di preparazione: 90 min

Procedimento

Lessare le patate, pelarle e schiacciarle con lo schiaccia patate. Nel paiolo della polenta si versa il burro e, quando questo è sciolto, unirvi la farina, mescolando affinchè non si creino grumi, quindi la cipolla tritata finissima. Si fa rosolare il tutto e infine si aggiungono un po’ di acqua e latte, infine le patate. A questo punto aggiungere un po’ di sale e mescolare in continuazione per circa 20/30 min. La polenta è pronta quando la crosticina che si forma sul paiolo, si fa bruciacchiata e si stacca. Servire in tavola fumante, sul tipico “tabiel di legno”, ossia un tagliere a forma circolare.

 

Beh, non vi resta che provarla…e non dimenticate di farmi sapere com’è andata!