In Trentino per la Festa degli Orti: Ortinparco in Valsugana!

Il Trentino è uno sbocciare di eventi per bambini e manifestazioni dedicate alle famiglie. Nella giornata del 25 aprile siamo stati a Ortinparco a Levico Terme, dove abbiamo riscoperto il rapporto con madre natura, i suoi preziosi prodotti e le antiche tradizioni colturali dei nostri nonni…

Fin da bambina, ho sempre adorato aiutare mia nonna nella cura dell’orto, che per gli ortaggi e per tutto quello che poteva essere considerato tale, aveva una particolare passione e amore! Con lei, lo spazio verde attorno a casa nostra, sembrava un quadro naturale, grazie al suo super pollice verde! Credo che tra lei e le piante di fagiolini, zucchine e pomodori… ci fosse una particolare alchimia … invidiabile anche da Paulo Coelho! 😉

Con l’arrivo della primavera, curiosa e desiderosa di riavvicinarmi al mondo dell’orto, sabato ho deciso di portare i miei nipotini a Levico Terme in Valsugana, in occasione della Festa degli Orti, per cercare di farli avvicinare a quello che per me, da piccola e tuttora, è una vera passione e momento di totale svago: l’orto e il giardinaggio.

Nel verde ed incantevole Parco delle Terme di Levico, anche quest’anno si è tenuta la 10° edizione di Ortinparco, dove l’orto è stato il fulcro centrale della rassegna, presentato come per le precedenti edizioni, in maniera creativa ed originale. Il tema di quest’anno è stato “Suggestioni nell’orto e nel giardino: forme, colori, profumi, sapori…” ossia l’attrazione che esercita lo spazio verde che viene reinventato.

All’inizio Livia e Nicola erano un po’ dubbiosi… lo ammetto! Mi sono sentita dire frasi: “Ma come… andiamo a Levico per vedere un orto?!” Da brava zia, sono riuscita a stupirli nuovamente! (Vi ricordate il racconto del MART? Anche in quell’occasione diciamo, non erano partiti con il piede giusto!) Una volta addentrati nel Parco e visto le diverse colture reinventate in maniera creativa come opere d’arte, sono rimasti affascinati e conquistati, tant’è che Nicola ha riproposto a suo papà di fare tutto questo nell’orto di casa sua! :)

Ortinparco è stato, non solo una visita cultuale e colturale, ma il giusto mix di numerose iniziative come concerti open-air, laboratori creativi come la cordatura della lana e momenti di teatro e di racconti. Gli è piaciuto talmente tanto che si sono già prenotati per l’edizione 2014! L’orto quindi non è solo uno spazio verde a se stante, ma un’occasione per stare assieme, per socializzazione e per confrontarsi.

Se non avete mai visitato la Valsugana, il mio consiglio è quello di regalarvi una fuga magari in compagnia dei vostri piccoli… per scoprire infinite possibilità di vivere la natura.

Crediti fotografici: Levico città da amare, Lifeandtravel.com