I Suoni delle Dolomiti: le emozioni della musica ad alta quota

Le Dolomiti sono un enorme, meraviglioso strumento musicale dalla scala incredibilmente estesa. Il vento fischia con note acute o soffia con note gravi, la neve cade in sordina, l’acqua zampilla a ritmo allegro-andante o gocciola a ritmo sincopato, le foglie frusciano ad libitum, sfumando…

 

Questi ensemble naturali ispirano da 17 anni I Suoni delle Dolomiti, un cammino verso la cima e verso la musica. “Il musicista sale con lo strumento in spalla, si siede sull’erba o sulla roccia e suona in mezzo al suo pubblico, libero da ogni convenzione e struttura. La musica come linguaggio universale.

Il programma del festival ogni anno prevede molti appuntamenti nell’arco dell’estate. Quest’anno il concerto di apertura sarà quello di Malika Ayane sabato 30 giugno in Val Duron nei prati del Rifugio Micheluzzi, mentre quello di chiusura vedrà insieme Irene Grandi, Stefano Bollani e il quintetto I Visionari nella splendida cornice del Fuciade il 31 agosto.


I Suoni delle Dolomiti sono un viaggio a 360° nel mondo della montagna, non solo attraverso le note. La serie di eventi Il racconto delle Dolomiti vedrà personaggi straordinari narrare le loro storie: tra gli altri, lo faranno Erri De Luca, che l’8 luglio al Rifugio Vajolet parlerà di montagna e letteratura, e Francesco Moser che il 23 luglio al Passo Pordoi racconterà “Le mie Dolomiti sui pedali”.
Protagonisti d’eccezione dell’edizione di quest’anno saranno Syusy Blady e Patrizio Roversi di Turisti per caso, la cui inviata Serena Canu parteciperà con nostro grande piacere a #vitanova12, che aspetteranno insieme a noi il sorgere del sole per l’Alba delle Dolomiti, sabato 28 luglio alle 6 del mattino a Col Margherita, Passo San Pellegrino.
Questi sono solo alcuni degli imperdibili appuntamenti dell’edizione 2012 di Suoni delle Dolomiti, un festival davvero magico e pieno di emozioni. Questo video di qualche anno fa dà un’idea abbastanza precisa dell’atmosfera che si respira…anche se viverla di persona, credetemi, è un’altra cosa.

Sieta mai stati ad uno degli eventi di I suoni delle Dolomiti? Aspetto racconti ed emozioni…