I festival della primavera: Trento Film Festival e Festival dell’Economia

trento film festival1

E’ da poco iniziato il Trento Film Festival (27 aprile – 7 maggio), l’ormai celebre rassegna giunta alla 65esima edizione. Il programma di quest’anno è ricco di ospiti e grandi film che raccontano i temi principali della manifestazione: alpinismo, arrampicata, avventura, animali e rapporto uomo-ambiente.

trento film festival2

Ogni edizione del festival prevede la narrazione di un paese “ospite”: è l’Islanda la protagonista di quest’anno, “terra straordinaria per il suo ambiente naturale, dove è fortissimo e, allo stesso tempo, complicato il legame tra i suoi abitanti e il territorio” scrive la direttrice del Trento Film Festival, Luana Bisesti. Il programma cinematografico si presenta molto interessante, con un fitto calendario di proiezioni, alcune inedite in Italia, e numerosi saranno gli eventi, tra cui mostre e incontri con protagonisti di alto livello come Reinhold Messner, Mira Rai, Alex Bellini, Romano Prodi, Lauro Tisi, Mauro Corona, Paolo Cognetti, Guido Scarabottolo, Fabio Volo.

trento film festival

L’ambiente che ci circonda e il Monte Bondone protagonisti del festival con una serie d’iniziative con il Muse, il Comune di Trento, la Rete Riserve Monte Bondone, l’Apt Trento-Bondone.

La novità di questa edizione è il TFF Family, una vera e propria sezione della rassegna dedicata ai più piccoli che propone un percorso di avvicinamento al cinema per gli studenti delle classi elementari e medie della provincia di Trento, e una serie di appuntamenti, attività e laboratori, che si svolgeranno al “Parco dei Mestieri”, giunto alla tredicesima edizione, organizzato come ogni anno nel bellissimo giardino vescovile in via S. Giovanni Bosco 1.

Scopri tutte le proiezioni e gli eventi in programma per il Trento Film Festival

 

festival economia

Dall’1 al 4 giugno invece Trento ospiterà l’acclamato Festival dell’Economia, arrivato alla sua dodicesima edizione: premi Nobel, ministri ed esperti provenienti da tutto il mondo discuteranno il tema di quest’anno “La salute disuguale”. Come scrive Tito Boeri, direttore scientifico del Festival: “Ci si dimentica spesso che la dimensione più importante dell’uguaglianza delle opportunità è legata alla possibilità di condurre una vita sana e di poter gioire di un invecchiamento attivo. […] Una migliore conoscenza dei rischi della salute e delle possibilità di cura potrebbe favorire una vita sana senza aggravio di costi ed evitare fenomeni di malati-silenti o malati-scoraggiati, che non utilizzano al meglio le cure e le prestazioni sanitarie disponibili, perché poco informati sull’offerta di servizi e sui propri diritti. Sono tutti esempi di questioni molto rilevanti sulle quali gli economisti possono aver molto da dire”.

festival economia2

Come sempre il Festival non vive solo nelle sedi che ospitano le molteplici conferenze e i dibattiti, ma coinvolge le piazze e le vie del centro storico di Trento, con numerose e variegate attività, che quest’anno avranno come focus i temi della salute e del benessere. Oltre all’apprezzata Libreria del Festival in Piazza Duomo, gli eventi verteranno sui temi di benessere, salute e attività motoria, con dimostrazioni pratiche e proposte di avvicinamento ad alcune discipline sportive, laboratori per bambini e ragazzi, con percorsi ludici di sperimentazione motoria e il bicigrill del Festival, dove noleggiare gratuitamente le famose biciclette arancioni. Inoltre sono previsti laboratori e spettacoli sui temi dell’educazione alla salute e al movimento.

festival economia3

Il Festival arriverà anche al Castello del Buonconsiglio, dove il marchio Trentodoc proporrà aperitivi, degustazioni e musica con le bollicine di montagna. Come di consueto il Festival sarà protagonista in radio, quest’anno da ben 5 emittenti radiofoniche presenti in città – Rai Radio 1, Radio 3, Radio 24, Radio Dolomiti, Radio InBlu – con postazioni sparse nella varie piazze, per seguire dal vivo i momenti salienti della manifestazione.

Scopri il programma del Festival dell’Economia

Related Post

thumbnail
hover

Forest bathing: la pratica giapponese che...

Trascorrere più tempo nella natura, passeggiare nei boschi e immergersi nel verde: tutto questo è Shinrin-yoku, un termine giapponese, rib...

thumbnail
hover

Le proprietà benefiche del Ribes Nigrum...

Cosa c’è di meglio di un esclusivo trattamento benessere con prodotti naturali e biologici a km zero per rigenerarsi prima dell’estate?...

thumbnail
hover

L’acqua come fonte di benessere: il...

  Il metodo Kneipp, il cui nome deriva dalla terapia sviluppata da Padre Sebastian Kneipp (1821-1897), è un vero toccasana per il corp...