I CAROSELLI SCIISTICI DEL TRENTINO: movimento ed emozioni sulle Dolomiti!

L’inverno in Trentino si sta avvicinando e l’indecisione per la scelta della location della settimana bianca sulla neve delle Dolomiti si fa decisamente sentire… Quest’anno voglio giocare d’anticipo e per non farmi cogliere impreparata, oltre che alle tradizionali guide cartacee, blog e forum online, mi affido ai preziosi consigli di Flora, amica ed esperta maestra di sci!

“In Trentino c’è veramente l’imbarazzo della scelta in termini di destinazioni sciistiche… ognuna ha una propria particolarità ed unicità”. Dopo una panoramica generale, Flora mi spiega che in Trentino esistono due grandi caroselli sciistici che offrono il giusto mix di sport e di divertimento, negli scenari mozzafiato di questa regione. Vediamoli assieme…

CAROSELLO SCIISTICO DOLOMITI SUPERSKI

Non so se lo sapevate, ma il Dolomiti Superski è uno dei caroselli sciistici più grandi al mondo, in grado di offrire ben 1.200 km di piste sparse tra le splendide montagne del Trentino, dell’ Alto Adige, nella zona del bellunese e nelle Alpi Sud-Orientali. Una vasta scelta di piste, perfettamente battute con diversi gradi di difficoltà, per accontentare proprio tutti e raggiungibili grazie a 450 impianti di risalita all’avanguardia. Flora mi racconta che all’interno del Dolomiti Superski è possibile percorrere l’affascinante itinerario del Sellaronda, un percorso che non può assolutamente mancare nel diario di ogni sciatore! Il giro dei 4 Passi – Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo – che si snoda attorno all’affascinante massiccio del Sella!

Questo straordinario Skitour posso dire di averlo provato anch’io! 😉 Nel giro di 5 / 6 ore (per sciatori poco esperti come me ;)) ho attraversato le tradizionali valli ladine della Val di Fassa, la Val Gardena, la Val Badia e Arabba in Veneto. Che giornata stupenda!

SKIRAMA DOLOMITI ADAMELLO BRENTA

Lo Skirama Dolomiti Adamello Brenta invece, mi spiega Flora, è il secondo carosello sciistico che permette di sciare in ben 8 stazioni rinomate, nel cuore delle Dolomiti di Brenta nella parte Occidentale del Trentino. 380 km di piste, 150 moderni impianti di risalita che permettono di raggiungere anche quota 3.000. A proposito, qualcuno di voi è mai salito a Pejo 3000? Un’esperienza imperdibile anche per chi non scia, dove gustare panorami davvero spettacolari (ve lo possono testimoniare i nostri amici blogger, che hanno provato l’ebbrezza dell’altezza a Pejo 3.000 durante il primo blog trip #vitanova11 😉 ) ! Il carosello comprende ben 8 comprensori tra cui la glamour Madonna di Campiglio, Pinzolo, Folgarida-Marilleva, Pejo, Tonale e Ponte di Legno, Andalo e Fai della Paganella, Monte Bondone, Folgaria e Lavarone.

Lo scorso inverno ho provato il nuovissimo collegamento nella ski area Madonna di Campiglio-Pinzolo-Val di Sole e grazie alla nuova telecabina panoramica Pinzolo-Campiglio Express, mi sono goduta una vista spettacolare ed emozionante sulle Dolomiti di Brenta, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Flora mi ha chiarito come sempre le idee…

Guardo fuori e vedo le cime in lontananza delle montagne che sono imbiancate. La prima neve in Trentino è iniziata a scendere e i primi fiocchi mi hanno fatto venire un’irrefrenabile voglia di sci, di neve, ma soprattutto di gustarmi un frizzante aperitivo durante un après-ski…. 😉

Dite che chiedo troppo? 😉

Crediti fotografici: APT Val di Fassa, APT Val di Sole, Fototeca Trentino Marketing S.p.A.