DOLOMITI, CIASPOLE E NEVE: MALGA DARE’… A "MUST TO VISIT"!

In Inverno il Trentino svela il suo fascino lentamente, cadenzato dal giusto ritmo: quello delle ciaspole, nella neve fresca delle Dolomiti di Brenta. Un’escursione alla scoperta delle emozioni più nascoste in Val Rendena, nell’ incanto della montagna invernale e della splendida natura del Parco Naturale Adamello Brenta!

Poche settimane fa, è venuta a farmi visita dalla Svizzera, la mia carissima amica Kathrin e ho deciso di farle scoprire qualcosa di veramente autentico ed emozionale delle Dolomiti di Brenta e della Val Rendena: un ricordo, un’emozione da portarsi a casa in valigia! In Trentino, ogni angolo svela un piccolo tesoro naturale e  selezionare cosa far vedere ai propri ospiti… decisamente non è mai stato il mio forte! Così quando ricevo visite di poche giorni, sono sempre in difficoltà perché non so mai cosa selezionare e a cosa attribuire l’etichetta priorità, ‘must to be visited’! Per fortuna che i fidanzati provvedono anche alla confusione mentale delle donne, essendo più razionali e sistematici! Così Norman, risolvendomi da tutti i dilemmi, ci propone un’escursione con le ciaspole a Malga Darè a Passo Campo Carlo Magno, zona di confine tra la Val Rendena e la Val di Sole.

Le racchette da neve sono sempre stato il mio forte, perché sono semplici e facili da usare, adatte a tutte le età e non serve una particolare predisposizione atletica o preparazione tecnica. Parcheggiata la macchina a Campo Carlo Magno, zona Genzianella, zainetto con il pranzo al sacco, attraversiamo la strada e ci incamminiamo, ciaspola dopo ciaspola, nel bosco incantato del Parco Naturale Adamello Brenta.

Seguiamo un percorso battuto, abbandonandoci con fiducia alla nostra curiosità, proseguendo tra abetaie, pascoli innevati… semplicemente camminando leggeri tra la cornice naturale delle Dolomiti. Mentre io e Kathrin “gossippiamo” 😉 Norman con lo sguardo attento, scruta un cerbiatto nascosto tra i larici che a sentirci parlare scappa! Lo scenario è talmente meraviglioso e affascinante che più volte facciamo delle soste per scattare splendide foto.

Dopo circa 20 minuti arriviamo a Malga Darè, una carinissima casina e stalla di montagna dove ci lasciamo abbracciare dai caldi raggi del sole e ci gustiamo il nostro “packet lunch”, composto da pane, formaggio e salame! Super carichi della meta raggiunta, Kathrin e Norman decidono di proseguire nel percorso… e così a ruota li seguo! Ci incamminiamo, lasciando le tracce sull’ immacolato manto di neve e attraversando le piste da sci arriviamo in un posto davvero spettacolare: il Lago delle Malghette! L’atmosfera intorno a noi sembra rarefatta e sospesa: il silenzio regna e con esso una sensazione di pace e tranquillità che da tempo non trovavo!

Dopo un’ora circa di ciaspolata, lo ammetto sono esausta 😉 ma lo stupore e la meraviglia di questo splendido lago ricoperto da una distesa innevata è tale, che spazza via la mia stanchezza. Ormai sono circa le cinque di pomeriggio e il sole tramontato, già da un paio di ore, lascia spazio a zone più ombrose.

Sicuramente il prossimo inverno quando riceverò altre visite, saprò a cosa dare la priorità! 😉 Un’emozionante escursione con le ciaspole a Malga Darè e al Lago delle Malghette!
E voi, quali visite proponete ai vostri amici? 😉

Per scoprire le più belle escursioni e avventure con le ciaspole, chiedi a loro!